6
Durata (giorni)
400+
Lunghezza (Km)
Stradale
Tipologia

I Top Rides rappresentano una selezione dei percorsi più amati dei nostri tour. Top Rides 1 è un vero concentrato delle migliori curve di Sardegna, sei giorni di piacere motociclistico come intendono i Pastori in Moto. Senza mai nascondere il nostro stile ruspante, ma intenso, di vivere le avventure.

In questa pagina potrai effettuare l’iscrizione al tour del Goceano e del Monteacuto. E’ possibile partecipare anche a un solo dei due giorni previsti: in caso di partecipazione a entrambi i giorni, scegliere la data 31 marzo e, nelle note, specificare la partecipazione a entrambi i giorni. Compila il form a destra e registrati con un clic!

QUOTA ISCRIZIONE BASE GIORNALIERA – € 

 

A – SUPPLEMENTO: PRANZO – € 

Presso una delle nostre strutture convenzionate potremo sostare per una veloce pausa pranzo.

 

B – SUPPLEMENTO: MEZZA PENSIONE (solo notte primo giorno) – € 

Presso agriturismo di qualità

  • Camera Singola: cadauna a notte IVA inclusa € 
  • Camera Doppia: cadauna a notte IVA inclusa € 


ATTENZIONE: al momento della prenotazione  specifica nelle note il tuo pacchetto. Es: Giorno 1 – Quota iscrizione + A + B (camera singola) Giorno 2 – Quota iscrizione + A

PROBLEMI CON LA PRENOTAZIONE?  

Scrivici su WhatsApp al seguente numero: 345 0699 255 (Nicola)

 


LUOGO DI PARTENZA/RITORNO Olbia
PARTENZA 8.30
INCLUSO
Polizza assicurativa per evento mototuristico
Guida mototuristica
OPZIONALE
Noleggio moto
Ticket per visite guidate (stipula convenzioni in corso)
Pernottamento in mezza pensione su strutture selezionate
Pranzi di qualità a prezzi convenzionati
1

Giorno 1: Attraverso il Cuore della Sardegna

Partenza: Olbia                                         Arrivo: Orroli  

Pranzo: Sorgono                                                Cena: Orroli

Descrizione: non appena raggiunta terra sarda, una lunga ed infinita serie di tornanti ci darà il benvenuto. Passando per il cuore dell’Isola, scaleremo i monti di Alà dei Sardi e la catena del Gennargentu, varcando passi stradali a più di mille metri sul livello del mare. Goduto appieno del paesaggio più interno della Barbagia, potremo quindi pranzare accanto al centro geografico della Sardegna, dove meridiano e parallelo s’intersecano: una struttura di alta qualità e altamente tipicizzata ci accoglierà in mezzo a vigneti di grande pregio.
Rifocillati, continueremo la nostra grande maratona-battesimo della Sardegna per raggiungere Orroli, dove potremo visitare uno fra i Nuraghe più complessi e imponenti dell’intera Isola pernottando in una struttura da sogno immersa nella natura.  

Lunghezza: 233 km

Esperienze:

  • Visita al Nuraghe Arrubiu
  • Aperitivo tipico ai piedi del Nuraghe
2

Giorno 2: La gloriosa Campuomu, le Sei Foreste e Sant'Antioco

Partenza: Orroli Arrivo: Sant’Antioco

Pranzo: Cagliari         Cena: Sant’Antioco

Descrizione: Da Orroli, ammirato il belvedere sul lago del Flumendosa, costeggeremo il lago Mulargia ed il Sardinia Radio Telescope, immenso radiotelescopio terzo in Europa per importanza. Dopo aver percorso la gloriosa strada Campuomu ed esserci rifocillati presso Cagliari, entreremo nel territorio del Sulcis-Iglesiente per attraversare il Monte Caravius (1116m s.l.m.) lungo una strada bianca di semplice percorrenza (sarà comunque prevista una *variante su asfalto, altrettanto valida)  immersa nella foresta, per raggiungere quindi uno dei primi scorci dunali del Top Rides tour. Raggiunta l’Isola di Sant’Antioco, potremo velocemente costeggiarla per intero e, dopo alcune soste nei punti panoramici più affascinanti, raggiungeremo uno fra i birrifici più prestigiosi dell’isola, ove faremo un breve tour guidato includente alcune degustazioni di birre artigianali. Ceneremo quindi a Sant’Antioco, per poi trascorrere la notte su una struttura posta accanto a una celebre spiaggia.

*Variante su asfalto: Raggiunto il lago del Cixerri potremo subito ammirare, su un inconfondibile domo andesitico isolato, il Castello Di Acqua Frida, che sarà nostro riferimento quando raggiungeremo il Cantiere Forestale di Campanasissa Cadelano, il lago di Bau Pressiu e Acquacadda dopo una serie interminabile di curve. Riuniti con il gruppo off-road, potremo quindi visitare le notevoli Grotte di Is Zuddas.

Lunghezza: 294 km

Esperienze:

  • Attraversamento di sei foreste demaniali
  • Visita agli scorci dunali del Sulcis
  • Visita al birrificio artigianale Sardo
  • Visita alle Grotte Is Zuddas
  • Tour di Sant’Antioco
3

Giorno 3: Scorci desertici, paesaggi minerari a picco sul mare e l'antico coltello tradizionale sardo

Partenza: Sant’Antioco                    Arrivo: Arbus

Pranzo: Portixeddu                                   Cena: Arbus

Descrizione: Una giornata densa di attrazioni appassionanti: abbandonata l’Isola di Sant’Antioco, percorreremo uno scenografico tratto coast-to-coast, incontrando paesaggi a picco sul mare e ammirando scorci mozzafiato. Effettueremo una breve tappa su un belvedere panoramico, da cui godere della fantastica vista sullo scoglio di Pan di Zucchero e su Porto Flavia, che visiteremo. Numerose curve litoranee ci accompagneranno fra dune e paesaggi minerari verso Portixeddu, ove potremo finalmente assaporare un pranzo a base di pesce. Raggiunta Arbus e fatta visita ad un famoso coltellinaio locale, potremo poi addentrarci nel cuore delle dune più alte d’Europa fra paesaggi minerari, strade bianche e rigagnoli di facile attraversamento.

(sarà comunque prevista una *variante su asfalto, altrettanto valida)

Sempre ammirando panorami sul mare,  attraverseremo la  Costa Verde fino ad arrivare alla struttura di destinazione, immersa in una fitta macchia mediterranea.

Variante su Asfalto – Strada del Cervo/Dune di Piscinas: Da Arbus, subito dopo aver ammirato alcuni fra i più pregevoli coltelli sardi, percorreremo una strada panoramica ammirando il Campidano dall’alto, in mezzo a paesaggi minerari estremamente suggestivi. Arrivati a Montevecchio, costeggeremo quindi il Monte Arcuentu fino a raggiungere la costa, poco distante dalle famose Dune di Piscinas.

Lunghezza: 147 km – Presenza di sterrati di facile percorrenza

Esperienze:

  • Visita al Belvedere di Nebida
  • Visita a Porto Flavia
  • Visita alla spiaggia di Cala Domestica
  • Visita a coltellinaio di Arbus  
  • Visita alle Dune di Piscinas
4

Giorno 4: Le dune di Torre dei Corsari, la catena montuosa di Arcuentu, tombe dei giganti nella Marmilla romantica e il cavallino autoctono Sardo

Partenza: Località Is Gennas, Arbus      Arrivo: Fonni

Pranzo: Gesturi                                          Cena: Fonni

Descrizione: Percorso quasi per intero il selvaggio e profumato tratto di Costa Verde, noteremo per gran parte del tempo ergersi una delle creste in basalto più belle e riconoscibili della Sardegna, il Monte Arcuentu. Una breve sosta sarà d’obbligo, per fotografare le maestose Dune che si affacciano sul mare di Torre dei Corsari. Costeggeremo l’Arcuentu e la sua catena montuosa per intero, per poi attraversare la desolata pianura del Campidano e raggiungere la piacevole Marmilla e la sua Giara di Siddi. Da lì,  raggiungeremo finalmente “Sa Jara Manna”, l’altopiano più imponente dell’Isola, famoso per essere abitato da una rara specie di cavalli e da un crostaceo vecchio più di 200 milioni di anni.

Dalla Giara, costeggiamo la vecchia strada che porta al Lago Is Barrocus, l’Isolotto di San Sebastiano e la sua chiesetta raggiungibile solo in canoa. Raggiungiamo quindi il paese più alto della Sardegna, Fonni, conosciuto anche per i comprensori sciistici e per i suoi murales. Raggiungere Fonni non sarà immediato, perché percorreremo una lunghissima serie di curve e tornanti in pieno stile motociclistico. Stanchi ma felici, sosteremo in una pregevole struttura ricettiva, ove gusteremo una cena tipica indimenticabile.

Lunghezza: 205 km

Esperienze:

 

  • Visita alle Dune di Torre dei Corsari
  • Visita alla Giara di Gesturi
  • Visita Museo di Fonni
5

Giorno 5: La Fonte Sacra di Santa Cristina, il Montiferru e la litoranea Bosa-Alghero

Partenza: Fonni                                         Arrivo: Alghero

Pranzo: Santu Lussurgiu                                   Cena: Alghero

Descrizione: Da Fonni, percorreremo il lato ovest del Gennargentu fino ad arrivare alle sue pendici. Da lì, affronteremo ancora curve per raggiungere il fiume Tirso, oramai in pianura, dove in territorio di Paulilatino faremo sosta presso una delle fonti sacre più visitate di tutta l’isola, ovvero il pozzo sacro di Santa Cristina. Poco distante potremo anche visitare il Nuraghe Losa, celebre per la sua imponenza e il suo ottimo stato di conservazione. Attraverseremo poi Santu Lussurgiu, dove potremo fermarci per una pausa pranzo e ammirare la meravigliosa località di San Leonardo de Siete Fuentes fino a raggiungere Bosa, ove potremo rilassarci con una passeggiata nel suo colorato centro storico. Da Bosa, percorreremo poi una delle strade più ambite dai motociclisti di tutto il mondo, ovvero la strada panoramica Bosa-Alghero, 45 km di litoranea sospesa fra mare, montagna e panorami indimenticabili. Cena e pernottamento ad Alghero, la cui atmosfera rapirà ogni mototurista, indipendentemente dai gusti. Tempo permettendo, al tramonto potremo godere dei panorami offerti dal colle di Capo Caccia.

Lunghezza: 226 km

Esperienze:

  • Visita Pozzo Sacro di Santa Cristina
  • Visita alla Cascata Santu Lussurgiu e al Punto Panoramico
  • Visita a San Leonardo de Siete Fuentes
  • Degustazione  in cantina tipica a Bosa
  • Tramonto a Capo Caccia
6

Giorno 6: Le Foreste di Burgos e Badde Salighes

Partenza: Alghero                                         Arrivo: Tempio Pausania

Pranzo: Benetutti                                               Cena: Tempio Pausania

Descrizione: Lasciamo Alghero per costeggiare il Lago di Cuga e ammirare, dopo curve dal panorama mozzafiato, Monteleone Rocca Doria, piccolo centro arroccato sul Monte Leone. Poco distante, potremo ammirare anche un  vulcano spento. Attraversiamo un breve tratto di pianura per poi reinoltrarci sulle montagne; visiteremo infatti le tenebrose foreste di Burgos e Badde Salighes, quindi il territorio termale di Benetutti. Ad aspettarci troveremo una degustazione in Cantina di vini autoctoni del Goceano, quindi un pranzo con prodotti tipici di alta qualità.
Sosteremo in una zona disseminata di terme a cielo aperto: tempo permettendo, chi vorrà potrà rilassarsi in un breve bagno prima di risalire in sella alla moto. Poco distante, a Nule, potremo inoltre ammirare l’opera di esperte tessitrici dei celebri tappeti locali. Raggiungeremo infine Tempio Pausania, dopo una piacevole ascesa su un percorso assai affascinante.

Esperienze:

  • Degustazione alla cantina Arvisionadu
  • Bagno alle terme libere
  • Visita al punto panoramico per ammirare i paesi de Sa Costera
  • Visita con dimostrazione alle antiche tessitrici

Lunghezza: 243 km

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Solo gli utenti che hanno acquistato questo Tour possono lasciare una recensione.